L’IPAB - Piccola Casa della Sacra Famiglia

Nel 1902 il vicario don Matteo Mignola fondò la Piccola Casa della Sacra Famiglia, l’ospedale di Gassino, offrendo come sede un immobile di sua proprietà, situato di fronte all’Asilo San Giuseppe. L’opera fu accolta con entusiasmo dalla comunità che poteva dotarsi di una struttura tutta sua evitando di dover raggiungere i lontani e affollati ospedali torinesi. La struttura è stata sostenuta unicamente dalle offerte e dalle donazioni di benefattori e dal volontariato religioso.
L’ente si trasferì nel 1950 in un ampio fabbricato di Corso Italia donato dai coniugi avv. Raimondo Gribaldo e Maria Pinna Ferrà. In questo edificio, nel 1951, avvenne la prima donazione di sangue e la fondazione del Gruppo Donatori di Sangue di Gassino. Questo luogo ha visto la storica nascita di altre due importanti associazioni di volontariato: la Croce Rossa e la guardia medica.
Questa importante realtà, che alle sue origini, come sottolineato in precedenza, era un ospedale, oggi è una Casa di Riposo situata in Corso Italia 121.